Nicolò Zaniolo

L’entusiasmo e l’energia della sua giovane età si uniscono in questa brillante stella del calcio alla forza di volontà e alla capacità di affrontare gli ostacoli che solitamente si trovano in atleti ben più adulti di lui. Un mix vincente, che lo rende un vero punto di riferimento per tanti ragazzi italiani.

Bio

Classe 1999, giovanissimo ma con tanti anni di gavetta al suo attivo: già nelle giovanili del Genoa nel 2008, nel 2010 passa alla Fiorentina, dove compie tutta la trafila nelle giovanili arrivando fino agli Allievi. 

Nel 2016-2017 gioca nella Virtus Entella con cui esordisce in serie B a soli 17 anni, viene successivamente acquistato dall'Inter per 2 milioni di euro, mettendosi in mostra nel Campionato Primavera 1 2017-2018 grazie a 13 reti che danno un apporto significativo alla conquista del titolo. 

Il 26 giugno 2018 viene ceduto a titolo definitivo alla Roma, di cui è subito diventato uno dei calciatori più amati e anche il più giovane calciatore italiano ad aver segnato una doppietta in Champions League, mentre esordisce in Nazionale il 23 marzo 2019, a 19 anni e 8 mesi.

Il 12 gennaio 2020, durante l'ultima partita del girone di andata giocata all'Olimpico contro la Juventus, riporta la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione al menisco, un infortunio che lo avrebbe costretto a saltare tutta la stagione e a dover rinunciare all'Europeo. Ma i due mesi di lockdown e soprattutto un carattere da vero campione gli sono serviti per rimettersi in forma in tempo per affrontare l'ultima parte del campionato.

Settembre 2020 lo vede infortunarsi al crociato anteriore destro. Ma Nicolò ha già dato prova della sua grandissima forza di volontà e capacità di recupero, quindi, sostenuto da tutti i suoi follower, lo si vedrà presto tornare sul campo da gioco. 

Zaniolo è un vero idolo dei più giovani, che lo seguono nella vita di tutti i giorni anche attraverso i suoi social: l’atleta conta ben più di 1 milione di follower su Instagram.